Riviera d’Ulisse la famiglia Caetani

Riviera d’Ulisse la famiglia Caetani

Viaggiare attraverso la “Riviera d’Ulisse” è duopo conoscere un po di storia della famiglia Caetani, la quale è stata la famiglia più in voga per secoli nel sud del Lazio. La famiglia principalmente è nota per Papa Bonifacio VIII il quale è stato il primo papa del primo giubileo della storia nel 1300.

La tradizione proviene da un’antica usanza ebraica dove i sacerdoti ebrei suonavano uno strumento a forma di corno ogni 49 anni proprio per cancellare i debiti tra le persone ed evitare conflitti. Ai nostri giorni il giubileo era una forma di “reset economico”.

Papa Bonifacio VIII è anche noto per essere sepolto a San Pietro. Presso la basilica sotterranea, dove la sua tomba sarà eseguita da Arnolfo di Cambio uno dei più celebri scultori del Trecento.

La famiglia Caetani secondo la tradizione il nome deriva dai duchi di Gaeta, il cui cognome si è modificato nei secoli da Caietanus a Gaeietanus. Visto che Gaieta era la nutrice di Enea, pertanto vi sono molte alterazioni del nome.

Agnazione dei Caetani

Il primo membro a cui si fa riferimento è un certo Giovanni Coniuolo di Gaeta, nato nel 1066 e solo dopo il XII secolo si comincia a far riferimento a ai Caetani di Gaeta, di Roma, di Anagni ed anche Napoli. Per arrivare anche a Caetani di Pisa e d’Aragona.

Rimane il fatto che avendo avuto un papa a Roma è chiaro che si fa riferimento a lui. Visto la sua grande importanza. Inoltre Papa Bonifacio VIII è noto a Roma anche per aver messo il primo dazio sul sale e sul grano.

Non a caso arrivando a Roma sulla Via Appia, il Papa fece costruire una delle prime dogane in epoca medievale. Ad oggi è conosciuto come il Mausoleo di Cecilia Metella a Campo di Bove. Dove sarà costruita  una vera e propria fortezza medievale con una chiesa al lato.

Proprio per poter fermare i pellegrini che arrivavano a Roma, per ricevere le indulgenze durante il primo giubileo del 1300. Fermo restando che se erano in buona salute potevano accedere a Roma e fare il giro delle sette chiese. Invece qualora fossero malati o appestati, prendevano la loro indulgenza e se ne tornavano a casa piano a piano.

Gli eventi importanti della famiglia Caetani

  • Ad oggi la famiglia Caetani si è estinta; a Roma rimane la loro antica residenza Romana a Via delle Botteghe Oscure che rimane proprietà privata ed è sede del Consolato Brasiliano.  La famiglia viene ricordata principalmente per lo schiaffo di Anagni; che ricorda quando il papa viene schiaffeggiato da Giacomo Sciarra Colonna per aver scomunicato Filippo IV. Dove ad oggi è ancora visibili ad Anagni presso il palazzo di Bonifacio VIII la sala dove avvenne l’accaduto. Il quale evento porto poi negli anni allo scisma d’Occidente. Dove i papi tornarono a Roma solo dopo il 1378 con l’elezione di Urbano VI e la forte pressione di Santa Caterina da Siena.
  • Sempre della Stessa famiglia vi è anche il Castello di Sermoneta che oggi appartiene alla fondazione Roffredo Caetani. Dove ogni anni viene svolto un piccolo festival della musica lirica e provengono cantanti da tutto il mondo.
  • Ed in ultimo vi è la noto Giardino di  Ninfa; dove nell’antico borgo medievale viene costruito un vero e proprio paradiso. Iniziato da Gelasio Caetani  nel 1921 su una superfici di 8 ettari.  Al suo interno vengono ospitate un migliaio di pianti di differente natura. Il giardino viene definito giardino all’inglese, il ché è dovuto al fatto che Roffredo Caetani che porto avanti il giardino di ninfa sposo  Marguerite Chapin. Una donna americana, che si preoccupò di portare avanti il giardino assieme anche alla figlia Lelia Caetani la quale fu l’ultima erede della famiglia prima  che i giardini di Ninfa passassero alla fondazione, di cui ancora oggi ne sono i custodi.
About wp_3581807 318 Articles
Roma Guide Turistiche di Roma. Visite guidate a Roma, Visite Guidate a Tivoli, Visite Guidate a Ostia Antica. Tour personalizzati di Roma. Guida turistica abilitata di Roma.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*