Visite Guidate della Roma massonica: Come conoscere la Roma Massonica

Roma massonica

Visite Guidate della Roma massonica

Visite Guidate della Roma massonica: Come conoscere la Roma Massonica

La nostra visita guidata della Roma massonica comincia con il nostro incontro a Piazza Venezia proprio sotto il balcone di Mussolini. Proprio a simboleggiare tutto il periodo di proibizionismo che vi è stato durante  il ventennio fascista. Lasciano Palazzo Venezia si procede verso l’altare della Patria, dove si concentra una nuova idea di stato. Ossia lo stato Italiano creatosi dopo l’unificazione d’Italia del 1870.

La simbologia dell’altare della Patria a un chiaro riferimento all’altare di Pergamo da un punto di vista storico archeologico. Ma da un punto di vista massonica si lega molto bene alle persone che lo hanno progettato sotto il Ministro massone Zanardelli . L’altare della Patria non ha una forte simbologia Massonica da un punto di vista decorativo, visto che a Roma la Massoneria tende a essere molto discreta e a non mostrarsi  troppo attraverso simbologia e architetture particolari. Anche perché l’espressione massima della Massoneria Romana la troviamo nell’architettura del fine ottocento ed è concentrata in particolar modo fuori le mura Aureliana. Come possiamo vedere con Villa Torlonia e il quartiere di Gino Coppè e tutta la zona di Prati della Vittoria.

Quanto detto fa emergere un aspetto sottile e importante, perché a Roma gli edifici legati alla massoneria sono moltissimi chiaramente ma non sono dimostrazioni della massoneria come potrebbe essere la casetta delle Civette a Villa Torlonia. Ma sono edifici normali costruiti per volontà dell’organizzazione massonica…

Massoneria a piazza del Gesù

Lasciando Piazza Venezia di arriva a Piazza del Gesù nota in tutto il mondo per la grande presenza scenografica del barocco Romano della controriforma. La chiesa del Gesù dove vi è uno straordinario dipinto dal nome il Trionfo di Gesu del Baciccio. Inoltre è nota per essere la sede dei Gesuiti e per avere all’interno la tomba d’Ignazio di Loyola.

Uscendo dalla chiesa proprio sulla sinistra vi è un edificio dove è nata la Gran Loggia d’Italia degli ALAM (Antichi Liberi Accettari Muratori) la quale è nata nel 1910 con il nome Serenissima Gran Loggia d’Italia. Di obbedienza massonica e mista. La quale fu fondata da un gruppo di appartanti al Rito scozzese antico ed accettato. Che darà la poi la denominazione alla strada Via degli Accetari, dove aveva la prima sede per poi trasferirsi a Palazzo Viteleschi a Via San Nicola de’ Cesarini 3.

Gran Loggia d’Italia degli ALAM a Largo Argentina

Lasciando Piazza del Gesù’ si arriva a largo Argentina dove sul lato sinistro proprio in linea ratta alla Chiesa del Gesù vi è la nuova sede che si trova a Palazzo Viteleschi il quale si affaccia sull’antico slargo di Largo Argentina dove vi sono i più noti templi arcaici di Roma e la zona è nota anche per essere il luogo dove fu ucciso Giulio Cesare.

Dopo lo scisma con il Gran Oriente d’Italia GOI che ha sede a Villa il Vascello al Gianicolo, la Gran Loggia d’Italia si e trasferita a Palazzo Viteleschi. Proprio perché la Gran Loggia d’Italia voleva avere un rapporto più conciliante con il Vaticano. Invece il GOI non ne aveva interessava e cerco di oscurare il Vaticano in tutti i modi, insediandosi poi a Palazzo Giustiniani propri vicino al senato.  Per semplificare il tutto riferendosi a due massoni importanti, Garibaldi apparteneva a quello che oggi è l’attuale GOI. Invece Gabriele d’Annunzio apparteneva alla Gran Loggia d’Italia.

Da Largo argentina a Campo dei Fiori

Lasciano Largo argentina ci si inoltra a Campo dei Fiori dove chiaramente possiamo fare riferimento a Bruno Giordano. Il quale è stato messo al rogo nel Febbraio del 1600.Bruno Giordano era un filosofo ma in particolar modo un astronomo e astrologo, il quale aveva una conoscenza che era scomoda per quei tempi. Pertanto con Bruno Giordano non possiamo parlare di vera e propria massoneria perché ancora nel 1600 l’Istituzione non era ancora nata. Ma possiamo parlare senza dubbio di una grande conoscenza profonda ed esoterica e astrologica. La quale per quel periodo era scomoda e non faceva piacere al Vaticano avere personaggi del genere che giravano per Roma e per l’Europa.

Bruno Giordano aveva un chiaro concetto di Universo con una profonda conoscenza cabalistica ed esoterica legato all’infinito e alla cosmografia. La scultura di Bruno Giordano fu eseguita dallo scultore massone Ettore Ferrari proprio a simboleggiare la forte relazione che vi è la Massoneria e la filosofia di Bruno Giordano.

 

 

 

About wp_3581807 233 Articles
Roma Guide Turistiche di Roma. Visite guidate a Roma, Visite Guidate a Tivoli, Visite Guidate a Ostia Antica. Tour personalizzati di Roma. Guida turistica abilitata di Roma.