Tour castelli Romani in 3 giorni

castelli romani

Il Tour dei Castelli Romani in 3 giorni può essere organizzato in vari modi, sempre dipende da dove arrivate e se avete 3 giorni completi di vista. Ipotizzando che avete 3 giorni pieni di visita per i castelli romani vediamo ora quali sono suggerimenti per fare un tour di successo. Un aspetto molto importante da notare che il tour dei Castelli Romani non si può fare senza un bus o delle auto. Avendo il bus chiaramente sarà necessaria una guida turistica abilitata dei castelli romani che vi conduce per mano per tutto il tour.

Primo giorno: di Tour dei Castelli Romani

Premettendo che arriviate il giorno prima, il primo giorno consiglio sempre di cominciare il tour da Nemi e dal suo lago. Il borgo è molto piccolo è non ci si impiega molto a visitare il centro di Nemi. Consiglio sempre di cominciare con il Museo delle Navi di Nemi; per comprendere e vedere le navi romane  che sono state ritrovate nei fondali del lago. Che solo con il periodo Mussoliniano furono in grado di estrarle e riportarle a terra.

Oggi purtroppo è visibile solo una piccola parte visto che durante la guerra il museo fu distrutto e molti dei reperti furono portanti al Museo di Palazzo Massimo a Roma. Che a tutt’oggi sono visibili molti resti interessanti dell’epoca di Caligola. Dopo la visita guidata del Museo si sale  al Borgo di Nemi per una passeggiata con vista del lago dall’alto e per fare la visita esterna del Castello appartenuto alla famiglia Ruspoli. Lasciato Nemi si procede per Genzano dove si può visitare l’antica chiesa di Santa Maria della Cima e vedere il luogo dove viene fatta l’infiorata ogni viene fatta il giorno del Carpus Domini.  Dopo la Chiesa si prosegue per il Palazzo Sforza Cesarini e si termina con la pausa pranzo.

Dopo pranzo il Tour dei castelli Romani riprende per visitare il noto borgo di Castel Gandolfo, importante per l’antica residenza pontificia; dove il papa trascorreva le vacanze fino a Benedetto XVI. Invece con Papa Francesco la residenza è diventata un museo.  Visita interna del Museo di Castel Gandolfo con proseguimento della visita verso il tour dei giardini vaticani di Castel Gandolfo. AL temine del tour rientro in hotel. Vi è da notare che l’acquisto degli ingressi alla residenza pontificia di Castel Gandolfo può essere effettuata attraverso il sito dei Musei Vaticani. 

Secondo giorno: Tour dei Castelli Romani

Il secondo giorno di tour comincia con la visita dell’abbazia di Grotta Ferrata, antica abbazia dedicata a San Nilo. Importante esempio di architettura greco-ortodossa in Italia ed ha una delle più importanti biblioteche in Italia. Al suo interno vi è da notare la grotta dove la tradizione vuole che vi era una cripta ferrata con una grata di epoca romana risalente all’epoca di cicerone.

Vi è inoltre da vedere l’altare principale il quale è particolarmente decorato visto che si segue il rito ortodosso. Ed accanto abbiamo un altra cappella fatta fare dalla famiglia Farnese con dei dipinti di stile manieristico per mano del Domenichino.  Lasciata l’antica abbazia si prosegue per la visita di Ariccia molto nota nel mondo per la sua porchetta. Dopo pranzo si procede con la visita guidata di Palazzo Chigi.

Altro antico esempio di residenza delle famiglie Romane che avevano per le loro vacanze estive nella zona dei Castelli Romani. La guida vi parlerà della residenza e in particolar modo della nota stanza del cuoio , la quale che ha tutte le pareti decorate con cuoio. Il palazzo è di stile barocco su progetto di Gian Lorenzo Bernini. Con accanto uno splendido parco detto Parco Chigi. Terminata la visita di rientra in hotel.

Terzo giorno: Tour dei Castelli Romani

L’ultimo giorno di Tour dei Castelli Romani si visita Frascati. AL mattino vi è una passeggiata nel borgo antico con delle soste per la visita della Cattedrale di San Pietro, Chiesa del Gesù, Santuario di Capocroce, Palazzo Vescovile, Museo civico delle scuderie dopo pranzo terminato il tour del mattino si visitano le ville Tuscoloane di cui alcune sarà possibile visitarle all’interno e altre solo all’esterno. Le ville Tuscolane sono circa 12 la più nota e più maestosa è Villa Aldobrandini che a tutt’oggi è ancora privata ed è visitabile solo il giardino.