Rieti e dintorni: Sabina alta e Sabina bassa

poggio-bustone

Rieti e dintorni: Sabina alta e Sabina bassa

La Sabina è una regione geografica molto nota in Italia per la grande qualità del suo olio, ed è storicamente conosciuta come la terra natia dei Sabini; antica popolazione preromana, ed è posta tra l’Umbria, Lazio e Abruzzo. Pertanto è una regione abbastanza grande del centro Italia ed è anche molto importante visto che  importanti fiumi come il Nera il  Tevere e l’Aniene  passano attraverso la Sabina.

Nell’antichità la regione era nota per il noto ratto delle sabine, un evento storico che si svolse  durante l’epoca romana; dove  un gruppo di donne sabine venne rapito e portate al circo massimo per essere violentate, prima della partenza dei soldati per la guerra.

La regione della Sabina è inoltre molto nota per la sua coltivazione di olio Extra vergine di Oliva, il quale è un olio tipicamente secco grazie al fatto, che molti degli ulivi che nascono in questa zona sono nati su terreni calcarei. E questo fa si che la tipologia di olio è abbastanza unica.

Anche se vi è da dire che la Sabina è una regione molto grande, ecco perché tendiamo a distinguere tra alta e bassa Sabina, la quale definizione abbastanza generica. Visto che si tratta di una Sabina in provincia di Rieti, una Sabina in provincia di Roma, nota come Sabina Romana, Sabina Umbra che copre la parte confinante e per finire anche una parte della Sabina Abruzzese che copre una parte del territorio abruzzese.

Cammino di San Francesco

I luoghi di maggiore interesse della Sabina alta e bassa sono; i Monti Sabini, Rieti, Tivoli, Piana Reatina e il cammino di San Francesco il quale è un cammino di grande importanza visto che San Francesco ha visitato queste zone durante il suo viaggio verso Roma.

Il cammino di San Francesco è un cammino è noto per essere  nella Valle Santa, cosi viene definita grazie al percorso seguito dal Santo per raggiungere Roma e incontrare il Papa nella basilica di San Giovanni nei primi anni del 1200. Il cammino è un cammino che va oltre 500 km di strada visto che grazie alla Via Francigena si  sono aggiunti dei luoghi, dove anche altri santi hanno percorso la loro strada. Anche perché la via Francigena era la strada che collegava Roma alla Francia. E sappiamo bene che San Francesco grazie al padre conosceva molto bene la Francia. Visto che il padre era un mercante di tessuti e lavorava molto con questa regione, a tal punto di dare al figlio il nome Francesco per ricordarsi in tal modo della Francia.

Tra i luoghi più importanti della regione legati a San Francesco è l’antico santuario  di Greccio a Rieti, il quale Santuario è molto noto per aver ospitato il Santo e anche perché vi è l’unica raffigurazione dei San Francesco. E grazie a questo affresco abbiamo una chiara idea della vera immagine del Santo.

 

 

 

 

 

About wp_3581807 233 Articles
Roma Guide Turistiche di Roma. Visite guidate a Roma, Visite Guidate a Tivoli, Visite Guidate a Ostia Antica. Tour personalizzati di Roma. Guida turistica abilitata di Roma.