Il Santuario di Poggio Bustone e la storia di San Francesco

poggio-bustone

Un luogo storico immerso nel cuore della provincia di Rieti; un convento francescano dove il santo Francesco passò, secoli fa, per chiudersi in meditazione alla ricerca dell’armonia. Il santuario ed il convento francescano di Poggio Bustone furono edificati proprio nei luoghi che ospitarono San Francesco d’Assisi: il Convento è una chiesa del ‘400 composta da un chiostro, un refettorio ed ornata da diversi affreschi.
A completare quello che viene chiamato il Cammino di San Benedetto vi è poi un santuario, abitato tutt’oggi da religiosi e che dispone di stanze con letti. Un complesso meraviglioso immerso nella natura, nel silenzio dei monti della Valle Santa, nella pace che aiuta a raggiungere una dimensione spirituale mistica.

Un luogo mistico in provincia di Rieti

Ed in effetti il contesto della Valle Santa è uno dei paesaggi più mistici di tutto il cammino francescano. Non è un caso che San Francesco scelse questi luoghi per una lunga meditazione: il santuario di Poggio Bustone è uno dei quattro santuari francescani che sono alla base del cammino di San Francesco nella Valle Santa. Gli altri tre sono il convento di Greccio, il Santuario della Foresta, il Santuario di Fonte Colombo.
Era il 1208 quando San Francesco giunse a Poggio Bustone, a pochi chilometri da Rieti, con alcuni suoi compagni di preghiera dopo aver attraversato Leonessa e Cascia. Il santo era alla ricerca di un luogo tranquillo dove rinchiudersi in preghiera e raccogliersi in meditazione: scelse proprio le alture che sovrastano il paese di Poggio Bustone, dove sempre nel 1200 iniziarono i lavori di costruzione del santuario.

Visitare il Santuario di Poggio Bustone

Nel 1200 furono edificati il convento e la chiesa nel chiostro: edifici che nel corso degli anni hanno vissuto diversi altri interventi e che sono tutt’oggi visibili. Nei due secoli successivi ad esempio, il convento venne ampliato ed alla chiesa esistente ne venne affiancata un’altra.
In epoca moderna, nel XX secolo, fu edificato invece il Tempietto della Pace nel luogo dove San Francesco si era fermato ed aveva creato la prima comunità francescana. Anche la chiesa ha subìto lavori di ristrutturazione nel secolo XX; visitarla oggi vuol dire ammirare diversi reperti storici come una tavoletta in legno del XIV secolo raffigurante la Madonna della Grazie con il Bambino e San Giuseppe, vari affreschi tra i quali uno del XVII secolo con riprodotto una vista di Poggio Bustone durante il passaggio di San Francesco.
Nel Convento si possono invece ammirare il chiostro con un portico duecentesco appartenente ancora all’edificio originario; il refettorio dei Pellegrini dove sono custoditi due affreschi del ‘600 raffiguranti l’Ultima cena e la Vergine Immacolata con San Francesco e Santa Chiara. Tanti luoghi di grandissimo interesse artistico e storico da visitare in un tour del Santuario di Poggio Bustone.