Raffaello a Roma: Cosa vedere di Raffaello a Roma

Raffaello a Roma: Cosa vedere di Raffaello a Roma

Roma è una tappa fondamentale per conoscere Raffaello. Ecco perché è molto importante sapere cosa vedere di Raffaello a Roma. Visto la grande quantità di opere trovo che sia imparante comprendere bene come pianificare un tour di Raffaello a Roma. 

Come sappiamo le opere sono moltissime e tutte di grandissimo pregio di cui molte sono collocate presso i Musei e gallerie più importanti di Roma, come anche in alcune chiese ed in particolar modo presso i Musei Vaticani.

A tale riguardo direi di cominciare dalle opere di Raffaello presso i Musei Vaticani, dove dobbiamo fare un distinguo tra Stanze di Raffaello e Pinacoteca Vaticana.

Per quanto riguarda le Stanze di Raffaello, esse si riferiscono  alle stanze private di Giulio II dipinte da Raffaello  nei primi anni del Cinquecento. Dove possiamo visitare la Stanza di Costantino, Sala di Eliodoro, Sala della Segnatura e Sala dell’incendio  di Borgo. 

In seguito sempre presso i Musei Vaticani si anche la sala dei chiaroscuri che non è visibile come anche il lungo loggiato che si affaccia su piazza San Pietro anche’esso non visibile ai visitatori.

Sempre di Raffaello, abbiamo presso la Pinacoteca Vaticana altre importanti opere di particolare pregio. La nota Trasfigurazione di Raffaello, come anche la Madonna di Foligno e la Pala Oddi, l’Annunciazione, l’adorazione dei Magi, presentazione al Tempio.  Ed infine i famosi arazzi di Raffaello che sono sempre conservati presso la Pinacoteca Vaticana.

Opere di Raffaello a Roma

Lasciando i Musei Vaticani, il luogo più ricco di opere è senza dubbio la Galleria Borghese, straordinaria collezione privata del Cardinale Scipione Borghese il quale ha fatto raccogliere straordinarie opere dell’artista.

Tra le opere più note è la pala Baglioni, nota a tutti come la deposizione. Poi vi è il ritratto d’uomo ed anche la Dama con l’Unicorno. Le opere sono chiaramente tutte originali, ma presso la galleria si possono vedere anche delle copie sempre di Raffaello, che ricordano il ritratto Giulio II ora a Londra presso la National Gallery e la Fornarina oggi presso il Museo di arte Antica di Roma di Palazzo Berberini.

Nei Musei Romani abbiamo inoltre: ritratto di Andrea Navagero e Agostino Beazzano presso la Galleria Doria Pamphili.

Tra le opere museali vi sono anche le opere pittoriche; che sono state affrescate e che si trovano presso alcune chiese di Roma, tra cui abbiamo; il profeta Isaia, presso la basilica di Sant’Agostino a Campo Marzio. Sibille ed Angeli presso la chiesa di Santa Maria della Pace. Ed infine la Farnesina con il noto dipinto di Trionfo di Galatea.

Architettura di Raffaello a Roma

Oltre alle importanti opere pittoriche che abbiamo a Roma vi sono alcuni esempi di architettura rinascimentale di grande pregio. Dove lo stesso Raffaello ha contribuito in modo determinante nella maturazione di una vera e propria architettura rinascimentale a Roma.

I tra i palazzi romani disegnati da Raffaello, risaltano in particolar modo Villa Madama. Dove l’artista mori poco dopo l’esecuzione del progetto ed i lavori furono portati avanti dal Sangallo il Giovane.

Poi abbiamo la Cappella Chigi, presso la chiesa di Santa Maria del Popolo, dove lo stesso artista si occupo della cupola e della progettazione della Cappella per poi essere decorata dal Bernini nel Seicento.

Altri Palazzi importanti di Roma progettatati da Raffaello, sono Palazzo Alberini, Palazzo Pandolfini, Palazzo Jacopo da Brescia ed infine la chiesa di Sant’Eligio degli Orefici. 

 

 

About wp_3581807 325 Articles
Roma Guide Turistiche di Roma. Visite guidate a Roma, Visite Guidate a Tivoli, Visite Guidate a Ostia Antica. Tour personalizzati di Roma. Guida turistica abilitata di Roma.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*