Ostia Antica Gita scolastica di 1 giorno al porto di Roma

ostia-antica

Se decidete di visitare Roma non dimenticate di visitare Ostia Antica con la vostra scuola. Organizzare una gita scolastica di 1 giorno ad Ostia Antica è un esperienza indimenticabile e che  vale la pena fare visto che si trova a soli 25 km da Roma, ed è raggiungibile sia con il treno che chiaramente con il bus.

Perché visitare Ostia Antica, l’antico porto di Roma?

Perchè  è stato l’antico porto di Roma è molto importante conoscerlo. Esso risale al VII sec. a.C. ed il suo nome deriva da Foce da cui l’etimologia Ostia ha origine. Secondo la tradizione la prima pietra fu posta dal Re di Roma Anco Marzio. Per svilupparsi poi in epoca imperiale con l’imperatore Claudio, Adriano e Traiano.

La città, fu poi abbandonata in epoca medievale a causa del deflusso del Tevere che cambiò direzione e questo fece si che anche gli abitanti  come in special modo la comunità ebraica di Roma furono in un certo qual modo obbligati a trasferirsi a trastevere verso il 1200 circa.

Solo a partire del XIX secolo sono stati fatti i primi scavi di recupero. Sotto l’epoca di Mussolini che fece riorganizzare tutto l’antico sito archeologico rendendolo uno dei siti più visitati in Italia.

Descrizione

Come già abbiamo notato l’origine del nome deriva da Ostium ossia foce del fiume Tevere. Da cui deriva anche il nome della via Ostiense, antica strada romana che partiva dalla piramide fino ad arrivare ad Ostia.  Nota in epoca Romana per la  Basilica di San Paolo ove la tradizione vuole che San Paolo fu sepolto lungo la via Ostiense.

Il sito archeologico o castrum repubblicano è organizzato con un cardine e un decumano maximum. Pertanto da un lato vi era la via Ostiense e dall’altro il fiume Tevere. Entrambi importanti vie di comunicazione che collegavano Roma al mare. La città di Ostia era divisa in 5 regioni, invece Roma ne erano 14. Il termine Regione proviene da Legione Romana ecco perché ancora oggi usiamo la parola Rione in cui ha la stessa etimologia.

I rioni  erano divisi in Regione I: che sarebbe stato il settore centrale, con l’intero Castrum con il tratto del cardo Massimo  e la via Semita dei Cippi, regione II: che corrisponde al settore nord orientale del fiume Tevere, sino ad arrivare alla via del mulini dove vi era prodotto il grano, regione III: che corrisponde il settore Occidentale tra l’antica foce, regione IV:che corrisponde alla parte Occidentale del decumano, Regione V:  parte sud Orientale del decumano massimo.

Le Mura del Castrum

Le Mura di Ostia sono in Opus quadrata in tufo di Fidene e risalgono al IV sec a.C. Per poi essere rinnovate e ampliate nel I sec a. C. In opus reticolato con tufo di Monteverde. La città inoltre aveva 3 porte, tra cui la principale era Porta Romana e poi a seguire, Porta Marina, Porta Laurentina.

Nella regione I si trovava il Foro, al centro tra Cardo Maximo e Decumano Maximo. Alla parte centrale del Foro abbiamo il Capitolium ove vi era collocata l’antica statua della triade capitolina. E al lato opposto vi era il Tempio di Romolo ed Augusto eretto sotto l’imperatore Tiberio. Sempre accanto al Capitolium vi era la Basilica e la Curia, sede dei decurioni Romani.

Come si svolge la visita guidata degli scavi di Ostia

La durata media della visita guidata è di circa due ore, la vostra guida turistica incontra il gruppo alle biglietterie e dopo aver preso i biglietti si accede presso gli scavi. Il tour comincia con l’introduzione e la spiegazione  della città e della sua storia. In particolar modo ci si sofferma nel comprendere i cambiamenti del fiume Tevere. Una volta terminata l’introduzione si passa per la via cimiteriale.

Dove si possono vedere gli antichi sepolcri ed gli antichi colombaie. E comprendere bene le ritualità funerarie di Ostia Antica. Lasciato la parte del cimitero che corrisponde alla parte esterna di Ostia si arriva a Porta Romana. La quale porta e collocata proprio in corrispondenza per chi veniva da Roma attraverso la via Ostiense.

Passata porta Romana si passa lateralmente al Piazzale delle Vittorie dove al lato destro possiamo vedere le terme dei Cisiari. Le quali erano collocate subito all’ingresso proprio per poter facilitare le persone che arrivavano a lavarsi. In tal modo le malattie ed infezioni potevano essere sotto controllo.

Proseguendo sul Cardo Maximus, abbiamo gli Horrea. I quali erano dei magazzini che servivano per mantenere le scorte di grano e di altri prodotti che venivano accatastati per poi essere spediti a Roma. Vi è da notare le altane degli Horrea i quali erano organizzati in tal modo i carri potevano facilmente scaricare le merci e depositarle.

Dopo gli Horrea abbiamo altre terme anch’esse molto belle che sono le terme di Nettuno, da dove si può ammirare dal primo piano un bel panorama ed ammirare tutte le terme con tutte le sue decorazione musive. Notate inoltre come gli spazi erano suddivisi. In tal modo le persone potevano passare da una parte all’altra con molta facilità.

Il teatro di Ostia

Dopo le terme di Nettuno vi è il grande anfiteatro, completamente ricostruito in epoca mussoliniana. Benché esso sia stato ricostruito quasi completamente vi è ancora un ottima acustica, dove in estate molte compagnie teatrali ancora oggi svolgono spettacoli serali. Lasciando il teatro, si raggiunge una grande piazza detta Piazzale delle Corporazioni.

Guardando la grande piazza delle Corporazioni potete osservare al centro un antico tempio dedicato a Cerere e dietro il tempio dove oggi vi è il prato anticamente arrivava il fiume.

Il nome Corporazioni deriva dalle corporazioni  di venditori di Olio e di grano i quali si concentravano su questa piazza per vendere i prodotti che arrivavano via mare. È interessante notare che in ogni opera musiva vi sono raffigurati i prodotti di ogni venditore in tal modo gli acquirente anche se non conoscevano la lingua potevano ugualmente comprendere cosa stessero vendendo.

Lasciando il piazzale delle Corporazioni si prosegue la visita con un rapida sosta nella casa di Apuleio i quattro tempietti e il mitreo delle sette sfere. Lasciato questo importante Museo delle sette Sfere si passa alla Fullonica per vedere come si tingevano i tessuti in epoca Romana. È noto il fatto che i romani raccoglievano l’urina un po per tutta la città per poter ricavarne l’ammonica e tingere con la stessa i tessuti.

Decumano Maximum

Riprendiamo il nostro tour tornando sul decumano e arriviamo alla Casa di Diana, altro interessante esempio architettonico dove possiamo vedere i primi condomini della Roma Antica. Interessante anche notare le pitture a stile pompeiano che possiamo ancora vedere in alcune sale. Poco distante possiamo anche visitare il primo ristorante della Roma Antica dove si poteva accedere per comprare un pasto caldo. Il termopolium era un piccolo ristorante dove le persone trovavano un menu dipinto sul muro in tal modo era facile comunicare cosa volessero.

Lasciando il teropolium si arriva al Foro e al Capitolium che sono nella parte centrale di Ostia con accanto le terme e i bagni pubblici. Dove e tradizione farvi una sosta per ammirare gli antichi servizi igenici degli antichi Romani.  Lasciando la piazza del foro ci si direziona presso la caffetteria dove si lascia del tempo libero prima della fine della visita guidata.

La visita potrebbe proseguire, ma essendo il sito molto grande raramente si arriva alla parte finale della zona. Anche perché le persone si stancano e trovano esagerato arrivare fare il giro grande anche per questione di tempi e di costi.

Quando fare una visita guidata

Le visite guidate si possono fare tutti i giorni eccetto il lunedì che il sito è chiuso  e raccomandabile nel periodo primaverile e durante l’estate prima dell’arrivo dell’inverno.

Il tour si svolge in media in due ore, pertanto su richiesta di un intera giornata dopo la visita nel mattino nel pomeriggio si possono visitare anche il:

  • Museo Ostiense di Ostia antica
  • Tour Bocciana
  • Ville Costiere di Procoio
  • Necropoli e Basilica di Pianabella
  • Necropoli Laurentina
  • Castello di Giulio II e Borgo di Ostia Antica
  • Molo e banchine fluviali di Ostia
  • Chiesa di Sant’Ercolano
  • Casone Rinascimentale del Sale a Ostia Antica
  • Ostia Lido: Mare e  razionalismo
About wp_3581807 230 Articles
Roma Guide Turistiche di Roma. Visite guidate a Roma, Visite Guidate a Tivoli, Visite Guidate a Ostia Antica. Tour personalizzati di Roma. Guida turistica abilitata di Roma.