Castel Sant’Angelo a Roma: visita guidata al suo interno

Tour di Castel Sant'Angelo

Tour  a  Castel Sant’Angelo; Castel Sant’Angelo a Roma è uno dei più importanti monumenti in Italia. Ed è il monumento più visitato dopo il Colosseo.

Castel Sant’Angelo a Roma e la sua storia.

Castel Sant’Angelo risale al I sec  d.c; e nasce come Mausoleo dell’Imperatore Adriano sull’antica Via Triophalis, la quale era un antica strada romana consolare che univa Roma a Veio.

L’imperatore Adriano verrà sepolto nel mausoleo verso l’anno 138 d.c. e successivamente anche altri imperatori furono sepolti accanto ad Adriano. Il Mausoleo era una struttura di rara bellezza, di forma cubica e cilindrica rivestita in marmo lunense. Con un ricco fregio decorativo a bucrani e lesene angolari. Il portone principale era composto da un grande arco detto dromos tutto decorato in marmo giallo, invece nella parte alta del mausoleo vi era una quadriga in bronzo con Adriano alla guida della quadriga.

Durante il medioevo Castel Sant’Angelo a Roma fu modificato in fortezza medievale passando di mano in mano per molte famiglie romane  fino ad arrivare al 149a con Papa Borgia che incarico Antonio da Sangallo il vecchio a rinforzare i bastioni dell’edificio. Creando una vera e propria fortezza interno alla struttura circolare del Mausoleo di Adriano. Con la morte di Alessandro VI Borgia che ne fece una sua prestigiosa dimora fortificata; fu poi luogo di rifugio di Papa Clemente VII. Il quale resistette per oltre 7 anni a ripetuti attacchi da parte di Carlo V, il quale fece il sacco di Roma nel maggio del 1527.

Passato questo periodo turbolento e pericoloso Castel Sant’Angelo a Roma ricomincia a rifiorire con Papa Alessandro III Farnese. Il quale papa fede fare una ricca decorazione all’interno della sua residenza chiamando i maggiori esperti del manierismo romano. 

Grazie  l’aiuto  del prestigioso lavoro di Antonio da Sangallo il giovane, Raffaello da Montelupo che si occuparono della parte architettonica della loggia di Alessandro III facendola diventare la più importante opera di manierismo romano. Invece per la parte decorativa se ne occupo Livio Agresti con Perin del Vaga e il Sermoneta che si occuparono oltre la parte decorativa degli stucchi.

Castel San’Angelo rimase residenza Papale fino a circa il 1870. La quale residenza era collegata con la Basilica di San Pietro grazie a un muraglione detto “passetto di Castel Sant’Angelo”.

Dopo l’Unificazione d’Italia l’edificio mantenne la funzione di prigione di Roma. Come possiamo ricordare nella Tosca.  Poi a causa della costruzione del lungotevere da parte dell’architetto Canevari tutta la zona fu modificata facendo perdere l’assetto medievale della fortezza.

Vediamo ora alcuni aspetti pratici di Castel Sant’Angelo.

Per quanto riguarda Castel Sant’Angelo la visita guidata è su prenotazione e può essere svolta sia al mattino che nel pomeriggio. Su richiesta per visite guidate per le scuole si può organizzare una visita guidata virtuale o vista guidata online.

Come raggiungere Castel Sant’Angelo?

Per raggiungere Castel Sant’Angelo è abbastanza semplice, arrivando da piazza Navona basta pendere via dei Coronari e seguire poi via di Panico e poi fare il Ponte degli Angeli detto ponte di Castel Sant’Angelo. Invece se arrivate da San Pietro Basta andare sempre dritto e ci si arriva in cinque minuti. Si può raggiungere facilmente anche con la metro. Basta scendere a Ottaviano o a Lepanto e sono circa dieci minuti a piedi. Il consiglio che possiamo darvi e quello di abbinare la Visita Guidata di Castel Sant’Angelo con la visita guidata del Vaticano in tal modo potete fare tutto nella stessa giornata e non dovete tornare in zona.

Cosa vedere a Castel Sant’Angelo?

Le cose da visitare sono molte a Castel Sant’Angelo, sia in ordine d’importanza che di grandezza. Vi sono circa 7 livelli da visitare.

  • Primo livello si può vedere, ambulacro di Bonifacio IX, la cappella dei Condannati, cortile delle fucilazioni, Dromos e Atrium e la fantastica rampa eliocloidale.
  • Secondo livello si può vedere, il cordonato di Paolo III Farnese. Marcia ronda, Bastione di San Matteo, passetto di Borgo, Bastione di San Luca, Bastione di San Giovanni, Rampa diametrale, Sala delle Urne, Armeria di Clemente X.
  • Terzo livello, vi sono le prigioni storiche  e le oliarie.
  • Quarto livello, vi è il cortile dell’Angelo, le armerie, Sala di Clemente VIII, Sala della giustizia, Sala di Apollo. Cappella di Leone X, Sala di Clemente VII con il cortiletto, Bagnetto di Clemente VII, Cortile di Alessandro VI e Salette di Alessandro VI.
  • Quinto livello, vi è la loggia di Giulio II, giretto e salette di Pio IV, Loggia di Paolo III Farnese, Giretto di Alessandro VII Chigi, Sala Paolina, Sala del Perseo, Sala di Amore e Psiche, l’Armeria.
  • Sesto livello, corridoio pompeiano, sala della biblioteca, Sala dell’Adrianeo, Sala dei Festone, Sala del Tesoro, Cagliostra, appartamento del Castellano.
  • Settimo livello, Sala Rotonda, Sala delle Colonne, Terrazzo dell’Angelo da dove si può ammirare un fantastico panorama di tutta Roma.

 

About wp_3581807 233 Articles
Roma Guide Turistiche di Roma. Visite guidate a Roma, Visite Guidate a Tivoli, Visite Guidate a Ostia Antica. Tour personalizzati di Roma. Guida turistica abilitata di Roma.